La famiglia

La famiglia ha origine ad Acquaratola, paesino sperduto nel cuore dei Monti della Laga. Oltre la meraviglia dei paesaggi, con le sue tradizioni culinarie (timballo, scrippelle ‘mbusse, pecora alla callara, mazzarelle, ecc.) e la sua nota ospitalità, il luogo non offriva molte risorse.

Il componente più “grande” della famiglia è emigrato in Svizzera, a Losanna, all’inizio degli anni ’60, poi seguito dalla moglie. Lì hanno iniziato a lavorare nel campo della ristorazione, acquisendo la conoscenza di piatti di quella tradizione come la Fondue au fromage, la Fondue bourguignonne e la Raclette.

Tornati in Abruzzo, vanno a lavorare nei ristoranti della riviera adriatica, arricchendo il loro bagaglio con la preparazione dei piatti di pesce.

Insieme poi, ai nipoti (Stefania, Sonia, Giuseppe e Miranda) e ai figli (Elio e Luca), hanno gestito a lungo un ristorante nel cuore di Teramo.

Il desiderio di Casa Delfìco è porre al servizio dei suoi clienti il bagaglio di esperienze (da quelle tradizionali dei Monti della Laga fino alle fondute o ai piatti di pesce) conseguite nell’ambito dell’accoglienza di ospiti e della ristorazione.

Una famiglia che accoglie le altre famiglie (e non solo), con la presenza di spazi verdi adatti ai bambini (family friendly) e un’ospitalità affidabile e autentica.